Share

_MG_7402

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA inviare mail a: animanera.org@gmail.com
indicare nome cognome telefono e orario prescelto dalle 17:30 alle 20:30 ogni 15 min

Storie di amori diversi, di passioni, di desideri ardenti, travolgenti, totali.
Amori che scorrono sulla sottile linea rossa che separa vita e morte, eros e violenza, autocoscienza e confusione.

Un “viaggio” attraverso esperienze artistiche e letterarie, dove l’amore viene scandagliato nelle sue pieghe più segrete: dall’ossessione alla gelosia, dall’abbandono all’appagamento dei sensi, dalla lontananza al contatto fisico, dall’immaginazione alla realtà, attraverso parole sublimi ed evocative, a volte dolorose a volte ironiche. Perché eterni sono i versi, non l’amore. Un mondo proibito. Un punto di non ritorno. Un boudoir onirico che vede gli avventori adagiarsi uno ad uno in morbidi letti, a stretto contatto, con i personaggi mitici della letteratura del ‘900.

Dalle parole, intimamente ascoltate, si reificano fantasmi amati o temuti, travolti e travolgenti, di quel desiderio che non trova facilmente possibilità di essere vissuto e raccontato.

Credits

Ideazione e Regia: Aldo Cassano
Con: Natascia Curci, Xena Zupanic, Giorgia Coco, Petra Valentini, Julia Reali, Betta Fulcheri, Shirin Aliyeva, William Lecis, Christian Russo, Ubaldo Talarico, Ales Bonaccorsi, Valerio Ameli, Pierpaolo Candela, Michele Bernardi
Dramaturg: Aldo Cassano, Antonio Spitaleri
Costumi: Lucia Lapolla
Scenografia: Aldo Cassano
Luci: Beppe Sordi
Elab. Audio: Antonio Spitaleri
Video: Semira Belkhir, Enzo di Sciullo

Autori e testi che hanno ispirato la drammaturgia:
Oscar Wilde – Il ritratto di Dorian Gray
Walt Whitman – Chiunque tu sia che ora mi tieni in mano
Jean Genet – Querelle de Brest
Pier Paolo Pasolini – Petrolio
Rainer W.Fassbinder – Le lacrime amare di Petra Von Kant
Anais Nin – La casa dell’incesto
Melania G.Mazzucco – Il bacio della medusa
Allen Ginsberg – Tutti quanti
Virginia Woolf – Le onde
Elfriede Jelinek – La pianista
Alessandro Baricco – Seta
Renè Daniel Dubois – A casa, con Claude